Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l’installazione di WordPress

Gli utenti ci chiedono spesso cosa fare subito dopo l'installazione di WordPress. Dopo aver installato WordPress, ci sono ancora alcune cose che devi fare per configurare e avviare correttamente il tuo sito web. In questo articolo, condivideremo le cose più importanti che vorrai immediatamente fare dopo l'installazione di WordPress.

1. Aggiungi un modulo di contatto

Tutti i siti Web su Internet richiedono un modulo di contatto. Consente ai visitatori del tuo sito Web di contattarti rapidamente semplicemente compilando un modulo sul tuo sito Web.

Per impostazione predefinita, WordPress non viene fornito con un modulo di contatto integrato.

È qui che entra in gioco WPForms . È uno dei migliori plugin per moduli di contatto WordPress e ti consente di creare facilmente bellissimi moduli di contatto per il tuo sito web.

Hanno anche una versione gratuita di WPForms che puoi scaricare dal repository dei plugin di WordPress.org.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

Consulta la nostra guida passo passo su come creare un modulo di contatto in WordPress .

2. Cambia titolo del sito, motto o slogan e fuso orario

Successivamente, è necessario modificare il titolo del sito, lo slogan e le impostazioni del fuso orario. Vai semplicemente alla pagina Impostazioni »Generale e modifica queste impostazioni.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

3. Installa un plugin SEO e configuralo

SEO, abbreviazione di Search Engine Optimization, viene utilizzato dai proprietari di siti per ottenere più traffico da Google e altri motori di ricerca.

WordPress è abbastanza intuitivo per la SEO. Tuttavia, c'è molto di più che puoi fare per ottimizzare il tuo SEO e ottenere più traffico sul tuo sito web.

Il momento migliore per impostare il SEO del tuo sito Web è subito dopo l'installazione di WordPress.

Ti consigliamo di utilizzare il plugin Rank Math. È il plugin SEO WordPress gratuito più completo sul mercato e si occupa di tutte le importanti impostazioni SEO necessarie.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

Per ulteriori informazioni sulla SEO consulta la nostre guide SEO per WordPress

4. Installa Google Analytics su WordPress

Come proprietario di un sito web, devi capire il tuo pubblico, cosa stanno cercando e come puoi aiutarlo a trovarlo. Queste informazioni ti aiutano a prendere decisioni più intelligenti per far crescere la tua attività.

Qui è dove hai bisogno di Google Analytics . Ti mostra quante persone visitano il tuo sito Web, da dove provengono e cosa hanno fatto sul tuo sito web.

Il modo più semplice per installare Google Analytics è utilizzare MonsterInsights . È il miglior plugin di Google Analytics per WordPress e mostra bellissimi report analitici all'interno di WordPress.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

Per installare Google Analytics, consulta la nostra guida per principianti su come installare facilmente Google Analytics in WordPress senza un plugin.

5. Installa un sistema di cache per WordPress

Gli studi dimostrano che un ritardo di 1 secondo nel tempo di caricamento della pagina può comportare una perdita del 7% nelle conversioni, l'11% in meno di visualizzazioni di pagina e una riduzione del 16% della soddisfazione del cliente.

Come proprietario di un sito Web, devi assicurarti che il tuo sito Web sia veloce e funzioni bene anche con traffico intenso.

È qui che entra in gioco la cache. Consente al tuo sito Web di pubblicare rapidamente copie cache delle tue pagine per gli utenti invece di generarle al volo. Ciò riduce il carico del server sul tuo sito Web e migliora la velocità di caricamento della pagina.

Esistono molti plugin di memorizzazione nella cache disponibili per WordPress, ma consigliamo di utilizzare il plugin WPRocket. Consulta la nostra guida su come installare e configurare il plugin WPRocket per istruzioni dettagliate

La sola memorizzazione nella cache può migliorare significativamente la velocità del tuo sito Web. Tuttavia, ci sono molte altre cose che puoi fare per renderlo più veloce. Consulta la nostra guida completa su come migliorare la velocità e le prestazioni di WordPress .

6. Installa e configura un sistema di backup/ripristino

Ogni anno milioni di dollari di danni sono causati dalla perdita di dati. La creazione di backup è l'unico modo per assicurarsi che sia possibile ripristinare facilmente il sito Web in caso di disastro.

Alcune società di hosting WordPress offrono servizi di backup limitati con i loro piani di hosting. Tuttavia, questi backup non sono garantiti ed è responsabilità dell'utente eseguire il backup del sito Web da soli.

Fortunatamente, ci sono molti ottimi plugin di backup per WordPress che puoi usare per creare automaticamente i backup.

Ti consigliamo di utilizzare Updraft Plus. È il miglior plugin di backup di WordPress e ti consente di impostare programmi di backup automatici. Puoi anche archiviare i tuoi backup in modo sicuro su servizi di archiviazione remota come Google Drive, Amazone S3, Dropbox e altri.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

Per istruzioni dettagliate, consultare la nostra esercitazione dettagliata su come eseguire il backup e ripristino di WordPress utilizzando UpdraftPlus

7. Imposta e configura un sistema per migliorare la sicurezza

WordPress è abbastanza sicuro fuori dalla scatola. Tuttavia, è ancora necessario seguire le migliori pratiche di sicurezza per proteggere il tuo sito Web.

Alcune di queste best practice sono abbastanza facili da fare da soli come usare password complesse, proteggere l'area di amministrazione di WordPress e installare aggiornamenti.

Per altre cose, avrai bisogno di un plugin. Ci sono alcuni fantastici plugin di sicurezza di WordPress che puoi usare.

Raccomandiamo di usare Sucuri. Sono i leader del settore in termini di sicurezza dei siti Web, scansione delle vulnerabilità e protezione dai malware.

La parte migliore dell'utilizzo di Sucuri è che offrono il miglior plugin firewall per WordPress. Un firewall impedisce al traffico sospetto di raggiungere il tuo sito WordPress.

Per ulteriori informazioni guarda la nostra guida per migliorare la sicurezza di WordPress.

8. Configura la protezione antispam

I commenti di spam possono essere piuttosto problematici. La maggior parte di essi contiene collegamenti a siti Web dannosi noti per la distribuzione di malware. I commenti di spam possono influire sulle classifiche di ricerca e sulla reputazione del tuo sito Web.

È possibile abilitare la moderazione dei commenti in WordPress per impedire la visualizzazione di qualsiasi commento senza approvazione. Tuttavia, con l'aumentare della quantità di spam, passerai molto tempo a moderare i commenti.

Per risolvere questo problema, devi installare e attivare il plugin Akismet . È un plugin anti-spam di WordPress e uno dei due soli plugin preinstallati su ogni sito Web WordPress.

9. Elimina temi WordPress inutilizzati

La maggior parte degli utenti di WordPress installerà e testerà alcuni temi prima di decidere quello che è un custode. Invece di lasciare installati quei temi inutilizzati, assicurati di eliminarli. Il motivo è che anche i temi inattivi avranno bisogno di aggiornamenti.

Ti consigliamo di mantenere installato almeno un tema predefinito. Questo tema fungerà da fallback nel caso in cui sia necessario cambiare tema durante la risoluzione degli errori .

Vai alla pagina Aspetto »Temi e fai clic su un tema inutilizzato che desideri eliminare. Verrà visualizzato un popup che mostra i dettagli del tema. Nell'angolo in basso a destra del popup vedrai il link per eliminare il tema.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

Ripetere la procedura per eliminare tutti i temi non utilizzati.

10. Imposta i commenti di WordPress

I commenti svolgono un ruolo importante sulla maggior parte dei blog. Sono un buon indicatore del coinvolgimento degli utenti e ti consentono di creare una community attorno al tuo blog.

Basta andare su Impostazioni » Pagina di discussione per impostare i commenti. Da qui è possibile abilitare o disabilitare i commenti, impostare le notifiche dei commenti e abilitare la moderazione dei commenti.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

11. Elimina il contenuto predefinito

WordPress include alcuni contenuti predefiniti da utilizzare come elementi segnaposto. Ciò include un post sul blog intitolato “Hello World”, un commento di esempio e una pagina di esempio.

Vai alla pagina Articoli »Tutti gli articoli . Porta il mouse sul post “Hello World” e fai clic sul link “Cestino”.

Quindi, vai alla pagina Pagine »Tutte le pagine, quindi elimina” Pagina di esempio.

Infine, visita la pagina Commenti e quindi elimina il commento predefinito.

12. Imposta una categoria predefinita

I post di WordPress devono essere archiviati in almeno una categoria. Per impostazione predefinita, WordPress utilizza la categoria “Senza categoria” come categoria predefinita. Se non modifichi la categoria quando scrivi un post sul blog, verrà automaticamente archiviato nella categoria predefinita.

Per modificare la categoria predefinita, per prima cosa devi visitare la pagina Post » Categorie per creare una nuova categoria. Categoria che utilizzeremo come categoria principale.

Successivamente, vai su Impostazioni » Scrittura . Qui vedrai l'opzione di categoria predefinita, puoi andare avanti e selezionare la nuova categoria che hai creato in precedenza.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

Infine, puoi andare alla pagina Post » Categorie ed eliminare la categoria “Senza categoria “.

13. Imposta la pagina Homepage e pagina articoli

Per impostazione predefinita, WordPress visualizza i post del tuo blog sulla home page. Tuttavia, se stai creando un sito web per una piccola impresa, allora vorresti utilizzare una pagina statica come homepage.

Anche la maggior parte dei blog desidera utilizzare una pagina iniziale statica come homepage. Ciò consente loro di creare layout personalizzati per la loro homepage.

Per impostare queste pagine, puoi semplicemente andare su Impostazioni » Lettura e selezionare le pagine che desideri utilizzare come pagina iniziale e pagina del blog.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

14. Carica il tuo Gravatar

WordPress utilizza Gravatar per visualizzare le foto degli utenti nel info dell'autore e nei commenti di WordPress. Gravatar è un servizio di hosting di immagini di profilo che consente agli utenti di utilizzare la stessa foto dell'immagine del proprio profilo su milioni di siti Web.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

Basta visitare il sito Web di Gravatar e creare un account utilizzando l'indirizzo email che hai utilizzato nel tuo account WordPress.

Successivamente, è possibile utilizzare questo indirizzo email per commentare milioni di siti utilizzando Gravatar incluso il proprio sito.

15. Completa il tuo profilo utente

Successivamente, vorrai completare il tuo profilo utente di WordPress. Vai semplicemente alla pagina Utenti »Il tuo profilo per aggiornare le informazioni del tuo profilo.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

Per impostazione predefinita, WordPress utilizzerà il tuo nome utente accanto ai post e ai commenti del tuo blog. Vorresti sostituirlo con il tuo nome completo o soprannome. 

Se vuoi sostituirlo con il tuo nome completo e sulla pagina del profilo che dovresti modificarlo nella sezione nome pubblico da visualizzare. Ricorda dovresti prima aggiungere tutte le informazioni aggiornare il profilo poi andare a cambiare il modo in quale viene visualizzato il nome.

Ti consiglio di aggiungere tutte le informazioni sulla pagina del profilo e compilare il tuo profilo Gravatar.

16. Carica icona Favicon e sito

Favicon o Icona del sito è la piccola immagine che appare accanto al titolo del tuo sito Web nel browser. Aiuta i tuoi utenti a identificare il tuo sito Web e aumenta il riconoscimento del marchio tra i visitatori più frequenti.

Innanzitutto, dovrai creare un'immagine di esattamente 512 × 512 pixel di dimensioni e salvarla in formato png, jpeg o gif.

Successivamente, è necessario visitare Aspetto » Personalizza e fare clic sulla scheda” Denominazione del sito “. Nella sezione “Icona sito” fai clic sul pulsante “Seleziona file” per caricare la tua favicon.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

17. Modifica l'indirizzo email di WordPress

La maggior parte degli utenti aggiunge il proprio indirizzo e-mail durante l'installazione di WordPress. Ciò significa che il loro primo profilo utente e l'indirizzo e-mail del loro sito Web sono gli stessi.

Per modificarlo puoi andare alla pagina Impostazioni »Generale e inserire il nuovo indirizzo email che desideri utilizzare per il sito Web.

Le 17 azioni più importanti che devi fare dopo l'installazione di WordPress

Assicurati che il nuovo indirizzo email sia attivo, poiché WordPress invierà un'email di conferma a quell'indirizzo.

Puoi usare qualsiasi indirizzo email qui. Tuttavia, sarebbe meglio usare un indirizzo email che mostri che questo indirizzo è per email automatiche inviate dal tuo sito web.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare cose che vorresti fare immediatamente dopo l'installazione di WordPress.

Default image
Madalin
Ciao, sono Madalin e sono la persona dietro a tuttowp.it. Ho scoperto WordPress circa 10 anni fa e da quel momento non l'ho più abbandonato. Sul blog di tuttowp.it andrò a parlare di moltissimi argomenti che riguardano WordPress.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.