problemi comuni WordPress

39 problemi/errori comuni di WordPress e come risolverli

4.9
(7)

Mentre WordPress è veramente facile da usare, ci sono alcuni errori comuni di WordPress che possono farti prendere dal panico.

La cosa buona è che l’errore di WordPress che stai vedendo sul tuo sito è molto probabilmente segnalato e risolto da qualcuno prima di te. Qui sul nostro blog, abbiamo scritto tutorial su come correggere diversi errori di WordPress.

In questo articolo, tratteremo i 39 errori più comuni di WordPress e ti mostreremo come correggere tutti questi errori comuni di WordPress.

Importante: prima di provare a correggere qualsiasi errore di WordPress, assicurati di disporre di un backup completo di WordPress. Se non hai un backup leggi il nostro articolo sui migliori plugin backup per WordPress.

Nel caso in cui non si riesca a risolvere il problema dai passaggi indicati in questo articolo, contatta la tua società di hosting WordPress o affidati a un servizio di assistenza WordPress come il nostro per farti aiutare e risolvere i tuoi problemi velocemente.

Poiché si tratta di un lungo articolo, abbiamo creato un indice di seguito per facilitare la navigazione.

I contenuti di questo articolo mostra

1. Come risolvere l’internal server error su WordPress?

Oggi dopo qualche giorno di pausa hai deciso di aprire il tuo sito realizzato con WordPress e metterti di impegno e aggiungere qualche nuovo contenuto per i tuoi utenti.

Appena clicchi il bookmark che hai salvato invece del tuo amato sito ti esce fuori Internal Server Error. O magari da te e scritto in italiano e quindi stai vedendo Errore Interno del Server. Questo errore e conosciuto anche come Errore 500, si tratta sempre della stessa cosa.

Questo errore è uno degli errori comuni di WordPress. Poiché l’errore non fornisce altre informazioni, per questo in molti lo trovano piuttosto frustrante. In questo articolo, ti mostrò come risolvere facilmente questo errore su WordPress.

1.2 Quali sono le cause dietro l’errore interno del server su WordPress?

L’errore interno del server non e specifico per WordPress. Può accadere su qualsiasi sito in esecuzione su un server web. A causa della natura generica di questo errore, non dice proprio nulla allo sviluppatore che dovrà risolverlo.

Chiedere come risolvere un errore interno del server è come chiedere al tuo medico come risolvere il dolore senza dirgli dove si trova il dolore.

errore interno del server su WordPress

L’errore interno del server in WordPress è spesso causato da funzioni non compatibili di plugin o tema. Altre possibili cause di cui sono a conoscenza sono: file .htaccess corrotto e limite di memoria PHP.

Detto questo, ora diamo un’occhiata a come risolvere l’errore interno del server su WordPress.

1.3 Controllo del file .htaccess danneggiato o corrotto

La prima cosa da fare quando si cerca di risolve l’errore interno del server su WordPress è controllare il file .htaccess.

Puoi farlo rinominando il tuo file .htaccess in  qualcosa come .htaccess_old. Per rinominare il file .htaccess dovrai accedere al tuo sito via FTP o usare il File Manager nella dashboard cPanel dell’account di hosting.

Una volta connesso, il file .htaccess si troverà nella stessa directory in cui ci sono le cartelle wp-content, wp-admin e wp-includes.

modificare file htaccess

Una volta che hai rinominato il file .htaccess, prova a visitare il tuo sito per vedere se questo ha risolto il problema. Se lo ha fatto, allora datti una pacca sulla spalla perché hai corretto l’errore interno del server su WordPress.

Prima di andare avanti con altre cose, assicurati di andare in Impostazioni » Permalinks nell’area di amministrazione di WordPress e fai clic sul pulsante Salva senza apportare modifiche. Questo genererà un nuovo file .htaccess per te con le corrette regole di riscrittura per assicurare che le tue pagine non restituiscano errori.

Se questo non ha risolto il tuo problema continua a leggere la prossima soluzione.

1.4 Come aumentare il limite di memoria PHP?

A volte l’errore del server interno può verificarsi se stai esaurendo il limite di memoria PHP.

Se visualizzi l’errore interno del server solo quando provi ad accedere alla bacheca di WordPress o a caricare un’immagine, dovresti aumentare il limite di memoria seguendo questi passaggi:

  1. Crea un file di testo vuoto chiamato php.ini
  2. Incolla qui il codice: memory = 128 MB
  3. Salva il file
  4. Caricarlo nella cartella / wp-admin / tramite FTP

Se aumentando il limite di memoria ha risolto il problema devi sapere che il problema è stato risolto solo temporaneamente. Hai ancora bisogno di trovare la causa che sta consumando la memoria.

Questa potrebbe essere un plugin scritto male o anche una delle funzioni all’interno del tuo tema. Ti consiglio vivamente di chiedere alla propria società di hosting di esaminare i registri del server per aiutarti a trovare il colpevole.

Se l’aumento del limite di memoria PHP non ha risolto il problema per te, allora devi iniziare una investigazione più approfondita cosi da trovare la causa del problema e risolverla.

1.5. Disattiva tutti i plugin

Se nessuna delle soluzioni di cui sopra ha funzionato per te, probabilmente questo errore è causato da un plugin specifico. È anche possibile che si tratti di una combinazione di plugin che non stanno giocando bene l’uno con l’altro.

Purtroppo, non esiste un modo semplice per scoprirlo. Devi disattivare tutti i plugin di WordPress in una sola volta.

Per fare questo in maniera veloce ti consiglio di andare via FTP nella cartella wp-content e rinominare la cartella plugins. Nella foto qui sotto io ho scelto il nome plugins.deactivate.

Se la disattivazione di tutti i plugin ha corretto l’errore, allora sai che è uno dei plugin che stai usando sta causando l’errore.

Basta andare all’area admin di WordPress e fare clic su “Plugin”. Ora è necessario riattivare un plugin alla volta fino a trovare quello che ha causato il problema.

Ricordati ogni volta che attivi un plugin verifica se l’errore e ancora presente, ovviamente quando trovi il colpevole sbarazzati di quel plugin e segnala l’errore all’autore del plugin.

1.6. Chiedi al tuo fornitore di hosting

Se tutti i metodi suggeriti qui sopra non riescono a correggere l’errore interno del server sul tuo sito, è giunto il momento di ottenere ulteriore assistenza.

Contatta il supporto del tuo hosting web e spiega la situazione, loro guarderanno i log del server e ti aiuteranno a scoprire il colpevole. Starà a te poi trovare un sostituto cosi da risolvere il problema definitivamente.

Conclusione

L’errore interno del server a prima vista sembra una cosa complicata da risolvere, sopratutto se non hai dimestichezza a mettere in pratica le soluzioni presentate in questo articolo. Spero vivamente che tu sia riuscito a risolvere questo problema sul tuo sito realizzato con WordPress.

Se hai trovato difficoltà nel capire le spiegazioni dentro questo articolo per favore fammelo sapere qui sotto nei commenti e farò del mio meglio per risponderti e spiegarti nel miglior modo possibile.

2. Come risolvere il syntax error su WordPress?

C’è una tale abbondanza di guide WordPress, tutorial e frammenti di codice disponibili sul web che si può creare un po di confusione. Sono tutti destinati agli utenti per aiutarli a scoprire e provare nuove cose sul loro sito web cosi possono imparare di più su WordPress.

Purtroppo se non si sta attenti un piccolo errore può causare l’interruzione del tuo intero sito, il che è molto spaventoso specialmente per i nuovi utenti.

Se stavi provando qualcosa di nuovo sul tuo sito WordPress e hai ricevuto il seguente errore “Parse Error: Syntax Error, unexpected …”, non andare nel panico.

Non sei il primo a ricevere questo errore su WordPress e non sarai l’ultimo. In questo articolo ti mostrerò cosa fare per risolvere.

2.1 Utilizza sintassi corretta per evitare errori su WordPress

L’errore di sintassi è solitamente causato da un errore piccolo ma cruciale nella sintassi del codice. Una virgola mancante o una parentesi graffa extra può interrompere l’intero script.

Devi stare attento sempre. E sopratutto se non te la senti di mettere le mani su snippet di codice per fare le modifiche che hai bisogno ti consiglio di affidarti a un esperto WordPress come noi.

2.2 Correggere il syntax error tramite FTP

Per correggere il syntax error è necessario trovare il codice che ha causato questo errore. Una volta trovato puoi rimuoverlo o correggere la sintassi.

Se hai incollato il codice utilizzando la sezione Aspetto »Editor dalla bacheca di WordPress, allora sei bloccato senza la possibilità di accedere di nuovo alla sezione per rimuovere o correggere. Quindi come si modifica il codice?

L’unico modo per risolvere questo problema è accedere al file che hai modificato per ultimo usando FTP.

Collegati al tuo sito e vai al file che devi modificare. Nel caso in cui hai dimenticato quale file devi modificare, guarda il codice del errore. L’errore ti dirà esattamente quale file e quale linea devi modificare.

Puoi rimuovere il codice che hai aggiunto per ultimo o correggere la sintassi. Una volta che hai finito di rimuovere / modificare il codice, salva il file e caricalo sul tuo server. Vai sul tuo sito WordPress, aggiorna la pagina e il tuo sito funzionerà.

Conclusione

Hai visto quanto e facile risolvere il syntax error su WordPress. Basta ricordarsi che modifiche hai eseguito in precedenza e il problema e per meta risolto. Spero che questa piccola guida ti ha aiutato a risolvere il syntax error su WordPress.

Se hai domande, o se le spiegazioni fornite nel articolo ti sembrano poco chiare basta che me lo fai sapere qui sotto con un commento e farò del mio meglio per migliorare i contenuti della guida.

3. Come risolvere errore di connessione al database di WordPress?

Se stai navigando sul web da un bel po’ hai visto almeno una volta questo errore.

L’errore nello stabilire una connessione al database di WordPress è uno di quei problemi che possono avere cause multiple. Per un principiante nel mondo di WordPress questo problema è terribilmente frustrante specialmente perché può arrivare dal nulla senza che tu faccia cambiamenti al sito.

Ci siamo imbattuti in questo problema un paio di giorni fa sul sito di un nostro cliente. Ci sono voluti un po’ meno di 20 minuti per rilevare e risolvere il problema.

Mentre facevamo la ricerca per trovare le possibili cause ci siamo resi conto che in giro non c’era nessun articolo che parli in maniera approfondita di questo argomento.

In questo articolo ti mostrerò come risolvere l’errore di stabilire una connessione al database di WordPress compilando un elenco di possibili soluzioni in un unico luogo.

Questo articolo e il primo da una lunga serie di articoli dove andremo a parlare degli errori più comuni di WordPress e come risolverli.

Nota: Prima di apportare modifiche al tuo sito o al tuo database, assicurati di eseguire un backup completo del tuo sito WordPress.

3.1 Perché si verifica questo errore del database su WordPress?

Beh insomma, stai vedendo questo errore perché WordPress non è in grado di stabilire una connessione al database.

Ora, il motivo per cui WordPress non è in grado di stabilire una connessione al database può variare, ecco alcuni motivi più comuni:

  • Potrebbe essere che le credenziali di accesso al database sono errate o sono state modificate.
  • Potrebbe essere che il server del database non risponda.
  • Potrebbe essere che il database sia stato danneggiato.

Nella nostra esperienza, la maggior parte delle volte questo errore si verifica a causa di una sorta di errore del server tuttavia ci potrebbero essere anche altri fattori.

Diamo uno sguardo a come fare per risolvere questo problema di WordPress.

3.2 Il problema si verifica anche dentro l’area di amministrazione di WordPress?

La prima cosa da fare è assicurarsi che si stia ottenendo lo stesso errore sia sul front-end del sito sia sul back-end del sito (wp-admin).

Se il messaggio di errore è lo stesso su entrambe le pagine “Errore nello stabilire una connessione al database”, allora puoi procedere alla fase successiva.

Se hai trovato un errore diverso sul /wp-admin per esempio qualcosa come “Una o più tabelle di database non sono disponibili. Il database può avere bisogno di essere riparato ”, allora dovete riparare il database.

È possibile farlo aggiungendo la seguente riga nel file wp-config.php. Aggiungi proprio prima di ‘That’s all, stop editing! Happy blogging’  nel file wp-config.php.

Una volta fatto questo, è possibile continuare il processo di riparazione visitando questa pagina (ricordati di usare il url del tuo sito al posto di tuosito.com:

http://tuosito.com/wp-admin/maint/repair.php

Ricorda, l’utente non ha bisogno di essere loggato per accedere a questa funzionalità quando questa definizione (WP_ALLOW_REPAIR) è impostata.

Questo perché il suo intento principale è quello di riparare un database danneggiato, gli utenti spesso non possono accedere quando il database è danneggiato. Quindi, una volta che si è fatto riparare e ottimizzare il database, assicurarsi di rimuovere la stringa che hai aggiunto prima dal tuo wp-config.php.

Se questa riparazione non risolve il problema, o se si hanno problemi ad eseguire la riparazione puoi continuare la lettura di questo articolo così da provare un’altra soluzione.

3.3 Controllare il file wp-config di WordPress

Il file wp-config.php è probabilmente il singolo file più importante perché dentro di esso vengono inseriti i dettagli che permettono a WordPress di collegarsi al database.

Se ci sono stati cambiamenti ai parametri devi correggerli anche dentro questo file.

Ricorda che il tuo valore DB_HOST può non essere sempre localhost. Questo può cambiare in base all’azienda di hosting.

Per gli host popolari come HostGator, BlueHost, Site5 e sempre localhost.

Per altri il valore può essere diverso.  Alcune persone hanno risolto il problema cambiando localhost con l’ip del server mysql. E’ molto comune trovare questo problema quando giriamo WordPress su un server locale.

Per esempio con MAMP se cambiamo il DB_HOST da localhost all ip sembra funzionare

Gli IP variano in base all’azienda che ti fornisce l’hosting. Se tutto dentro il file wp-config.php è ok (assicurati di verificare che non ci siano errori di scrittura) allora possiamo dire che il problema è causato da qualcosa a lato server.

3.4 Controlla il hosting (in particolare il server MySQL)

Molto spesso noterai questo errore “Errore di stabilire una connessione al database” quando il tuo sito riceve moltissimo traffico. In poche parole il tuo server non riesce a gestire il carico (sopratutto se sei su un hosting condiviso).

Il tuo sito diventerà molto lento e per alcuni utenti mostrerà l’errore di connessioni al database.

La migliore cosa che tu possa fare è metterti subito in contatto con l’assistenza del tuo hosting WordPress via email o chat e chiedere a loro se il server MySQL del tuo sito è ok perché tu stai riscontrando dei problemi che impediscono il corretto funzionamento del tuo sito.

Per quei utenti che vogliono fare da soli e provare il funzionamento del server ecco cosa si può fare.

Per prima cosa se hai altri siti web sullo stesso server verifica se l’errore si presenti anche lì.

Se è cosi allora il problema è sicuramente causato dal server MySQL.

Se invece non hai altri siti sullo stesso server nessun problema, ciò che devi fare è accedere al panello di controllo (di solito è cPanel) e tentare di accedere a phpMyAdmin e collegarti al database.

Se è stato possibile connettersi bisogno verificare che il tuo utente del database abbia abbastanza autorizzazioni.

Per fare ciò devi creare un nuovo file chiamato testconnection.php e incollare il seguente codice al suo interno:

Assicurati di sostituire il nome utente (root) e la password (password) con le tue credenziali.

Il file lo metti dentro la cartella principale del tuo sito web cosi da poter accedere al file con il seguente url: “http://tuosito.com/testconnection.php”.

Se ti esce la scritta “Connected Successfully” quando navighi a quel’url allora l’utente ha tutte le autorizzazioni necessarie e c’è qualche altra cosa che non va.

Vai di nuovo a verificare il file wp-config e fai molta attenzione a errori di scrittura; anche una virgola in più può causare problemi.

Se invece non riesci a collegarti a phpMyAdmin allora puoi dire con certezza che il problema è a lato server, questo non significa che il server e giù. Potrebbe essere soltanto un problema con le autorizzazioni.

Nel caso del nostro cliente il server MySQL funzionava e tutti gli altri siti che stavano sullo stesso server funzionavano tranne questo su cui stavamo lavorando.

Quando abbiamo tentato di accedere al phpMyAdmin abbiamo riscontrato il seguente errore: 

#1045 – Access denied for user ‘giulio’@’%’ (using password: YES)

Ci siamo messi subito in contatto con l’azienda di hosting e il loro servizio clienti ha trovato subito il problema.

A quanto pare le autorizzazioni dell’utente sono state cancellate per qualche ragione e questo portava al’errore.

Sono andati subito a ripristinare e il sito è tornato subito online senza l’errore di connessione al database di WordPress.

Quindi se ricevi “Access denied” sia dal phpMyAdmin sia tramite il file testconnection.php ti consiglio di contattare subito l’assistenza del tuo hosting.

Saranno in grado sicuramente di risolvere il problema.

Ricordati di dire a loro esattamente ciò che hai fatto così che abbiano tutte le informazioni necessarie.

3.5 Soluzioni che hanno funzionato per altri

E’ importante tenere bene presente che queste soluzioni possono non funzionare nel tuo caso. Quindi per la sicurezza del tuo sito esegui un backup completo di WordPress prima di iniziare.

Un utente straniero ha pubblicato sul forum ufficiale di WordPress dicendo che il il suo cliente riceveva sempre un errore che gli diceva che bisognava riparare il database.

Una volta eseguita la riparazione l’errore non andava via.

Ha provato varie cose e alla fine ha scoperto che l’errore era causato da una modifica al SITE_URL.

Per risolvere ha eseguito il seguente commando da phpMyAdmin per sostituire l’url giusto:

Assicurati di sostituire YOUR_SITE_URL con l’url reale del tuo sito (es: http://iltuosito.it).

Il wp_options sarà diverso se è stato modificato il prefisso del database per aumentare la sicurezza di WordPress. Questa soluzione ha aiutato sia l’autore principale sia anche altre persone che avevano commentato la sua discussione.

Un altro utente ha aperto una discussione sempre sul forum di WordPress dicendo di essere riuscito a collegarsi al database usando il file testconnection.php anche se l’errore era sempre visibile.

Quello che ha scelto di fare è stato sostituire i dati del database all’interno del file wp-config con i dati dell’utente “root”, l’utente principale.

Una volta fatto tutto ciò WordPress ha iniziato a funzionare normalmente. A questo punto ha invertito di nuovo le credenziali usando le stesse credenziali di prima e come per miracolo tutto funzionava. Ha concluso che il problema era un errore di scrittura.

Siccome seguiamo il forum ufficiale di WordPress abbiamo letto di un sacco di persone che hanno risolto il problema caricando di nuovo i file di WordPress sovrascrivendo quelli vecchi.

Questo tipo di errore è veramente frustrante e spero che questo articolo ti abbia aiutato a risolverlo.

Tu hai già riscontrato questo errore? Come hai risolto? Se hai usato una soluzione diversa da quelle elencate in questo articolo ti sarei molto grato se prendessi un paio di minuti per condividere tale soluzione con noi qui sotto nei commenti.

Aggiungeremo le nuove soluzioni nell’articolo così che altri utenti non debbano sprecare ore e ore per trovare una soluzione.

Hai domande o argomenti da aggiungere? Commenta qui sotto, e farò del mio meglio per risponderti.

4. Come risolvere il problema della schermata bianca su WordPress?

Se stai utilizzando WordPress da diversi anni hai incontrato sicuramente questo errore almeno una volta. Il problema della schermata bianca su WordPress è uno di quei problemi estremamente fastidiosi come l’errore nello stabilire una connessione al database.

Il motivo per cui questo problema è cosi frustrante per gli utenti e perché non si può accedere al sito e neanche al pannello di amministrazione di WordPress. Poiché non c’è nessun tipo di errore mostrato molti utenti non sanno proprio cosa fare.

La cosa peggiore di questo problema è che a volte questa influisce solo su una determinata sezione del tuo sito. Ad esempio, si può vedere la schermata bianca solo nel pannello di amministrazione mentre tutto il resto del sito funziona bene. In altri casi si può vedere solo su un articolo mentre tutto il resto del sito funziona benissimo.

In questo articolo ti mostrerò come risolvere il problema della schermata bianca su WordPress facendo un elenco delle possibili soluzioni.

Importante: Prima di apportare modifiche al tuo sito assicurati di avere un backup completo pronto per il ripristino in caso di problemi

4.1 Perché si verifica questo errore/problema?

Nella maggior parte dei casi la schermata bianca su WordPress è causata dal raggiungimento del limite della memoria. Il raggiungimento del limite della memoria può essere causato a suo turno da un plugin o tema che non funzionano come dovrebbero. Il problema può anche essere causato da problemi con il server.

Dal momento che il problema può essere causato da una serie di motivi diversi può richiedere un bel po’ di tempo per investigare e risolvere.

4.2 Il problema si verifica su altri siti?

Se hai più siti web che usano lo stesso server puoi andare a verificare gli altri e vedere se il problema si verifica anche sugli altri. Così facendo puoi subito dire se il problema è generato da problemi con il server o no.

In pratica se il problema si verifica su tutti i siti allora il problema è sicuramente con il server e devi subito contattare il tuo hosting. Se invece il problema è presente solo su un sito allora il problema può essere causato da un plugin o un tema come abbiamo detto sopra.

4.3 Aumentare il limite di memoria

Di solito questo problema si verifica perché la memoria viene esaurita. Utilizza il nostro tutorial su come aumentare la memoria PHP in WordPress.

4.4 Disattiva tutti i plugin

Se aumentare il limite della memoria non ha aiutato, o se si dispone di un limite di memoria alto come 256M o 512M, allora bisogna iniziare con l’investigazione. Nella nostra esperienza con questo problema abbiamo quasi sempre trovato (nel 99% dei casi) che il problema è causato da un plugin o un tema.

Quindi andiamo avanti a disattivare tutti i plugin. Per farlo ti basta andare via FTP e rinominare la cartella dei plugin che si trova al’interno della cartella wp-content.

Io di solito la rinomino da “plugins” a “plugin” rimuovendo la “s” finale.

Questa operazione in pratica dice a WordPress che la cartella “plugins” non c’è più quindi va a disattivare tutti i plugin insieme. Se questa azione risolve il tuo problema allora devi andare a rinominare di nuovo la cartella “plugin” e aggiungere la “s” finale cosi il nome diventa “plugins”.

A questo punto accedi alla tua area di amministrazione e inizia ad attivare un plugin alla volta per poi verificare ogni volta se il problema appare di nuovo.

Se vedi di nuovo il problema sai con certezza che è causato dal plugin che hai attivato prima di verificare. Una volta scoperto il problema devi assolutamente avvisare lo sviluppatore del plugin così che possa investigare e risolvere il problema in modo che altri utenti non abbiano più lo stesso tuo problema in futuro.

4.5 Sostituire il tema con uno dei temi predefiniti

Se non sei riuscito a risolvere il problema disattivando i plugin allora dovrai provare a usare uno dei temi predefiniti di WordPress. Se non hai idea di quali siano questi temi non ti preoccupare la soluzione che ti darò è molto semplice.

Il modo migliore per farlo è quello di cambiare il nome della cartella del tema. Il procedimento e più o meno uguale a quello dei plugin. In pratica devi andare via FTP nella cartella dei temi che si trova all’interno della cartella wp-content e trovare la cartella del tema che stai usando.

Una volta trovata devi semplicemente rinominarla. Esempio, il tema predefinito e “divi” allora io vado nella cartella dei temi e cerco la cartella del tema che si chiamerà “divi”. A questo punto cambio il nome aggiungendo backup alla fine del nome. Quindi il nome diventa “divibackup”. Adesso vai e guarda il sito facendo un refresh (tasto F5 sulla tastiera).

WordPress si renderà conto che la cartella del tema principale non esiste più (gli abbiamo cambiato il nome prima) e imposterà il tema di default come predefinito. Se il problema è sparito allora puoi dire con certezza che il problema è causato dal tema.

In base al posto da dove hai preso il tema hai diverse opzioni.

La prima è di contattare l’autore del tema e spiegare a lui il problema cosi può risolverlo. Ovviamente spiega tutti i passi che hai fatto per arrivare alla conclusione che il problema sia il tema. Se questo non porta a nessuna soluzione allora puoi iniziare a cercare informazioni sul web, nel forum di WordPress, nei gruppi dedicati a WordPress sui social network e infine cercare un esperto che possa risolvere questo problema del tema.

Se decidi di cercare un esperto ti segnalo il nostro servizio di manutenzione e assistenza per WordPress dove offriamo piani mensili a partire da 27,00 Euro e interventi singoli che costano 79,00 Euro.

4.6 Altre correzioni

Se nessuna delle soluzioni di cui sopra funziona, allora si dovrebbe  reinstallare una nuova copia di WordPress. Mentre è improbabile, è sempre possibile che un componente di WordPress possa essere danneggiato.

È possibile utilizzare la funzione di debug di WordPress per vedere che tipo di errori si stanno verificando. Aggiungere il seguente codice nel file wp-config.php.

Una volta aggiunto il codice la schermata bianca mostrerà errori e avvisi. Questi ti possono aiutare a scoprire qual’è la causa.

A volte può succedere che il panello di amministrazione di WordPress funziona però il sito no perché mostra una schermata bianca. Questo può essere causato da un plugin per la cache. Ciò che devi fare è svuotare la cache.

Il problema della schermata bianca su WordPress si può manifestare anche su articoli molto lunghi. Anche qui dovresti provare a svuotare la cache.

Un’altra soluzione che abbiamo usato e che a volte funziona è incrementare il limite per “recursion e backtrack”. Puoi aggiungere il seguente codice all’interno del tuo file wp-config.php o in alcuni server devi modificare il file PHP.INI

So molto bene che questo problema è molto frustrante e spero che tu sia riuscito a risolverlo usando una delle soluzioni che hai trovato in questo articolo.

Cercando in rete ho trovato questo video (purtroppo in inglese, puoi pero usare le annotazioni con la traduzione in automatico) che e un pochino più aggiornato dove spiega come risolvere questo problema.

Se hai altre soluzioni che hai provato e che hanno funzionato per te fammelo sapere nei commenti e sarò più che felice di aggiungere la tua soluzione per risolvere il problema.

Così facendo aiuteremo altri utenti di WordPress a sprecare meno tempo nella ricerca di una soluzione.

Hai domande o argomenti da aggiungere? Commenta qui sotto, e farò del mio meglio per risponderti.

5. Come risolvere l’errore 404 sugli articoli di WordPress?

WordPress è un potente CMS e va usato con buon senso e metodo.

A volte una piccolissima modifica al tuo sito può renderlo inaccessibile. Nei scorsi giorni abbiamo iniziato a parlare degli errori comuni di WordPress e oggi non siamo da meno. La strada è lunga per scoprirli tutti.

Ne abbiamo individuati ben 39 errori comuni in WordPress e ogni giorno andremo a spiegare come risolvere un nuovo problema. Oggi parleremo dell’errore 404 sugli articoli di WordPress.

Non ti spaventare non è niente di grave sopratutto se l’errore e presente solo sulle pagine degli articoli. Continua a leggere e scoprirai quanto sia facile risolvere questo problema.

Generalmente quando si verifica questo problema un utente può accedere all’area di amministrazione, ovvero la pagina principale, ma non alle pagine dei singoli articoli che generano un errore 404 non trovato.

Prima di tutto niente panico, la maggior delle volte i tuoi articoli sono ancora lì e al sicuro. Questo di solito accade se il file .htaccess è stato cancellato, danneggiato o se qualcosa è andato storto con le regole di riscrittura.

Ma scopriamo subito come procedere.

5.1 Ecco quello che devi fare per risolvere questo problema

Vai all’interno dell’area di amministrazione di WordPress poi va a Impostazioni >> Permalink. È sufficiente fare click sul pulsante Salva Modifiche in fondo alla pagina.

Quest’azione aggiornerà le impostazioni dei permalink e le regole di riscrittura dei file. Nella maggior parte dei casi questa soluzione consente di risolvere il problema degli articoli che ritornano l’errore 404 non trovato.

Se invece questa soluzione non risolve il problema è necessario aggiornare il file .htaccess manualmente. Per fare questo devi accedere al server via FTP e modificare il file .htaccess che si trova nella stessa cartella in cui si trovano le cartelle wp-content e wp-includes.

La cosa più semplice che si può fare è rendere il file temporaneamente scrivibile cambiando le autorizzazioni da 660 a 666 per poi ritornare nell’area di amministrazione nella sezione Impostazioni >> Permalink e salvare di nuovo.

Non dimenticarti di cambiare i permessi di nuovo da 666 a 660. Per chi vuole può aggiungere manualmente il seguente codice senza dover salvare di nuovo le impostazioni dei permalink:

5.2 Soluzione per i server locali (XAMP, MAMP, etc.)

Molto spesso i designer e gli sviluppatori installano WordPress sul loro computer usando un server locale a scopo di test. Se si vuole si possono usare anche i permalink ma prima devi abilitare il rewrite_module nella configurazione Apache del tuo server locale ( MAMP, WAMP e XAMPP).

Ci sono tantissimi tutorial in rete su come abilitare i permalink sul tuo server locale. Spero che questo articolo ti abbia aiutato a risolvere l’errore 404 sui tuoi articoli in WordPress.

La soluzione presente in questo articolo ti ha aiutato? Hai usato un’altra soluzione che ha risolto il tuo problema? Per favore condividila con noi nei commenti qui sotto così con il tuo permesso e con attribuzione la aggiungerò all’articolo. In questo modo aiuteremo altri utenti che riscontrano questo problema.

Hai domande o argomenti da aggiungere? Commenta qui sotto, saremo lieti di fare il nostro meglio per risponderti.

6. Come risolvere il problema della barra laterale sotto i contenuti in WordPress?

Recentemente ho visto la seguente domanda su un forum: Come risolvere il problema della barra laterale sotto i contenuti di WordPress. Non è la prima volta che ho incontrato questo problema, quindi abbiamo deciso di scrivere un articolo per spiegare come risolverlo.

6.1 Perché la mia barra laterale va sotto i contenuti della pagina?

Il motivo è molto semplice: si tratta di qualche errore nel codice HTML o CSS del tuo tema.

6.2 Come posso prevenire/risolvere questo problema?

Abbiamo incontrato questo problema numerose volte e nel 99% dei casi il problema è lo stesso. Un elemento div è senza chiusura o c’è una chiusura di troppo. Andiamo a scoprire come risolvere.

Il problema è comparso da poco? Si manifesta solo su una pagina o su un articolo specifico?

Se la risposta a entrambe le domande è SI allora la soluzione che segue fa per te. Guarda attentamente fra tutte le cose che hai modificato di recente. Hai aggiunto un nuovo plugin? Hai fatto modifiche al codice HTML?

I contenuti delle pagine o articoli hanno i blocchi <div>. Assicurati che questi <div> siano chiusi cosi </div>. Uno dei modi migliori è usare il W3 Validator.

Questo problema spunta fuori quando c’e un </div> o <div> in più. Se stai creando un tema custom e ti capita di incontrare questo problema allora ci sono alcuni problemi. Uno di questi sarebbe quello che ti abbiamo appena spiegato.

6.3 Altri problemi potrebbero essere

Rapporto improprio della larghezza. Se la larghezza del tuo contenitore e di 960 pixel allora devi mantenere le cose proporzionate.

Per esempio, larghezza contenuti 600 pixel, larghezza barra laterale 300 pixel e 60 pixel di spazio fra di loro.

L’altro problema potrebbe essere la proprietà float. Devi assicurati di aggiungere float: left; e float: right; agli elementi giusti. Se non lo fai non funzionerà come dovrebbe.

Spero fortemente che sei riuscito a risolvere il tuo problema usando una delle soluzioni presenti in questo articolo. Hai trovato un’altra soluzione per risolvere questo problema? Condividila con noi qui sotto nei commenti. Sarà utile a moltissime persone. 

7. Come risolvere il problema del testo bianco e dei pulsanti mancanti nel’editor visuale di WordPress?

Recentemente uno dei nostri utenti ci ha segnalato un problema particolare con la sua installazione WordPress.

Quando scriveva un post, non poteva vedere nulla di quello che stava scrivendo. Questo perché il testo nell’editor degli articoli WordPress appariva bianco.

Ancora più importante, mancavano tutti i pulsanti dell’editor visuale e la possibilità di passare da Visuale ad HTML non funzionava. In questo articolo, ti mostreremo come risolvere il problema del testo bianco e dei pulsanti mancanti nell’editor visuale di WordPress.

Nota per principianti: se stai cercando pulsanti nascosti che vedi negli screenshot di altri siti, è un po come cercare il tasto Mostra/Nascondi barra degli strumenti. Fai click sul icona che vedi nel quadratino rosso.

Alcuni siti usano anche il plugin TinyMCE Advanced per aggiungere vari altri pulsanti che non sono presenti di default.

Per il resto di voi che in realtà hanno davvero un problema di pulsanti mancanti o testo bianco nell’editor visuale, quindi continuate con questo tutorial.

7.1 Cancella la cache del browser

La cancellazione della cache del browser funziona a volte. La prima cosa che devi provare a fare è cancellare la cache del browser o usare un altro browser. Perché potrebbe benissimo essere un problema con il tuo computer.

Se questo non risolve, forse il problema è con l’installazione?

7.2 Sostituzione degli script TinyMCE

Questo problema di pulsanti bianchi o mancanti si è presentato dopo aver aggiornato?

Beh, non è impossibile, ma forse qualcosa può essere andato storto nel processo di aggiornamento. Prova a sostituire / wp-includes / js / tinymce / folder con una nuova copia che scarichi da WordPress.org

7.3 Risolvi il problema con il file wp-config.php

Se nessuno dei trucchi precedenti ha funzionato per te, apri il tuo file wp-config.php e aggiungi la seguente riga nella parte superiore dopo il tag di apertura php.

1 define('CONCATENATE_SCRIPTS', false);

Questo trucco ha risolto il problema per il nostro utente che ha segnalato questo problema. Speriamo che una delle soluzioni elencate in questo articolo risolva il tuo problema di testo bianco e  pulsanti mancanti nel problema dell’editor visivo di WordPress.

8. Come risolvere l’errore di memoria esaurita in WordPress?

Se ti appare un errore che ti avvisa che la memoria allocata al PHP è esaurita puoi stare tranquillo non è niente di grave.

E’ uno dei problemi comuni di WordPress e può essere risolto con molta facilità semplicemente incrementando il limite della memoria per il PHP.

8.1 Cos’è l’errore della memoria esaurita in WordPress?

WordPress è scritto in PHP che è un linguaggio di programmazione lato server. Ogni singolo sito ha bisogno di un server che supporta i requisiti minimi di WordPress per funzionare a dovere.

I server web sono come tutti gli altri computer e hanno bisogno di memoria per girare efficientemente tante applicazione nello stesso tempo. Gli amministratori dei server allocano varie quantità di memoria per ogni singola applicazione PHP, WordPress incluso.

Quando il codice all’interno di WordPress necessita di più memoria rispetto a quella allocata vedrai un errore simile a questo:

Di default WordPress cerca di incrementare la memoria in maniera automatica se questa è meno di 64 MB.

Detto questo, andiamo a vedere come aumentare il limite della memoria PHP per evitare l’errore di memoria esaurita su WordPress.

8.2 Come incrementare la memoria PHP dal file wp-config

Prima di tutto devi modificare il file wp-config.php.

Lo troverai nella cartella principale del tuo sito, dovrai usare un programma per accedere via FTP (io uso FileZilla) o andare dal gestore file del tuo hosting di solito all’interno del panello di controllo dell’hosting.

Una volta trovato aprilo per modificarlo e aggiungi le seguente stringa di codice prima della riga che dice ‘That’s all, stop editing! Happy blogging.’

Questo codice dice a WordPress di incrementare la memoria PHP a 256MB.

Adesso puoi visitare il tuo sito web e l’errore della memoria esaurita dovrebbe essere scomparso.

Nota: Se nessuna soluzione presentata non funziona nel tuo caso allora devi contattare l’azienda che ti fornisce l’hosting e dire loro che hai bisogno di incrementare il limite della memoria PHP a 128 o 256MB.

Ecco tutto, spero che tu sia riuscito a risolvere il problema della memoria esaurita seguendo le nostre istruzioni.

Se hai trovato un altra soluzione ti preghiamo di condividerla con noi nei commenti qui sotto e la aggiungeremo volentieri dentro l’articolo così da riuscire ad aiutare altri utenti che incontreranno questo problema in futuro.

9. Cosa fare quando sei bloccato fuori da WordPress (wp-admin)?

Lo scorso fine settimana, abbiamo avuto a che fare con un utente che è stato bloccato dal pannello di controllo del proprio sito.

In questo articolo, ti mostro che cosa fare quando si è bloccati dal pannello di amministrazione di WordPress (wp-admin), in modo da poter accedere nuovamente al sito.

Ci sono diverse ragioni per cui si potrebbe restare bloccati dall’amministrazione di WordPress, così diamo un’occhiata a ciascuna di esse sperando che attraverso questo processo di eliminazione, sarai in grado di capire la soluzione al tuo problema.

9.1 Errore nello stabilire una connessione al database

Stai vedendo questo errore sul tuo intero sito? Il motivo per cui si ottiene questo errore è perché WordPress non è in grado di stabilire una connessione al database. Ciò può accadere per vari motivi.

Potrebbe accadere se il database è stato danneggiato per qualche motivo. Potrebbe succedere se il vostro web hosting server sta avendo alcuni problemi. Se questo è il problema, ti prego di fare riferimento alla mia guida su come correggere l’errore nello stabilire una connessione alla base di dati

9.2 Schermata Bianca su WordPress

Stai vedendo una schermata bianca nel tuo wp-admin? Questo problema è spesso definito come la schermata bianca WordPress della morte. Di solito succede perché si è esaurito il limite di memoria.

Potrebbe essere causato da un plugin o un tema scritto male. Potrebbe anche essere causato da web hosting inaffidabili .

Se stai vedendo questo errore, ti prego di fare riferimento alla nostra guida su come risolvere il problema della schermata bianca su WordPress.

9.3 Problema password non corretta

A volte, anche quando si sta digitando la combinazione di nome utente e password corretti, non sarai in grado di effettuare il login. Quando si tenta di reimpostare la password, non si riceve l’e-mail.

Ciò può accadere se tu fossi vittima di un hack. Consigliamo di reimpostare la password di WordPress da phpMyAdmin. Questo metodo può essere un po ‘complicato per i nuovi utenti, ma questa è la soluzione migliore. Ecco una guida per capire come modificare la password da phpMyAdmin

9.4 Privilegi di amministratore persi

A volte, si può essere in grado di accedere all’area di amministrazione di WordPress, ma non si vede nessuna delle funzionalità di amministrazione. Ad esempio, nessun plug-in, temi ecc. Questo potrebbe accadere se le autorizzazioni dell’utente sono state modificate. Spesso questo accade a causa di un hack.

Gli hacker avrebbero infettato il vostro sito, e quindi eliminato i privilegi di amministratore. In questo caso, è necessario aggiungere un utente amministratore al database di WordPress tramite MySQL (phpMyAdmin). Se non hai dimestichezza consulta questa guida oppure affidati a un professionista.

9.5 Errori PHP  (i.e Errore di sintassi, funzione inaspettata, ecc)

Questi errori PHP di solito si presentano quando si incolla il codice da un sito web. Spesso i principianti utilizzano l’editor di WordPress per farlo.

Questa funzione è piuttosto comoda, ma se non sai cosa stai facendo, allora puoi causare un disastro. Se si è incollato un codice da un sito web con una procedura non corretta e si è rimasti fuori dalla vostra area amministrazione di WordPress l’unico modo per risolvere questo problema è utilizzare un programma FTP (io uso Filezilla ma ce ne sono diversi).

Una volta installato il programma FTP puoi accedere al tuo sito usando le credenziali FTP. Vai nel file del tema che si è modificato. Molto probabilmente è stato il file functions.php.

Ora sbarazzati del codice aggiunto. Ricarica il file e dovresti essere a posto.

10. WordPress continua a disconnettersi dal tuo conto: Guida per risolvere

Hai mai riscontrato questo frustrante problema dove WordPress continua a disconnettersi?

Recentemente uno dei nostri utenti ha riscontrato questo problema dove WordPress si disconnette di continuo. Ha seguito tutti i normali suggerimenti per la risoluzione dei problemi come disattivare i plugin, svuotare la cache, cancellare i cookie del browser e persino ripristinare WordPress dai backup.

Nessuna delle precedenti soluzioni ha funzionato nel suo caso. Se stai affrontando questo problema, allora abbiamo una soluzione per te.

Qui sotto, ti mostreremo come risolvere il problema dove WordPress continua a disconnettersi, problema noto anche come problema di timeout della sessione di WordPress.

10.1 Perché WordPress continua a disconnettersi?

Per capire perché WordPress ti sta disconnettendo, devi capire come funziona il processo di login di WordPress.

WordPress imposta un cookie nel browser per autenticare una sessione di accesso. Questo cookie è impostato per l’URL di WordPress salvato nella sezione delle impostazioni.

Se accedete da un URL che non corrisponde a quello nelle vostre impostazioni di WordPress, WordPress non sarà in grado di autenticare la vostra sessione.

10.2 Come risolvere il problema dove WordPress continua a disconnettersi?

Una semplice soluzione per questo problema di accesso è assicurarsi di avere lo stesso URL nei campi Indirizzo sito e Indirizzo WordPress nelle impostazioni di WordPress. 

Ciò significa che è necessario scegliere un URL www o non www in entrambi i campi.

Accedi al tuo pannello di WordPress e vai su Impostazioni »Generale .

Se non puoi accedere all’area di amministrazione, puoi aggiornare questi campi modificando il file wp-config.php.

Collegati al tuo sito web usando un cliente FTP e individua il file wp-config.php nella directory principale del tuo sito. È necessario scaricare questo file sul desktop e aprirlo in un editor di testo come Blocco note. Aggiungi questo codice appena sopra la linea Questo è tutto, smetti di editare! Buon blogging.

1
2
define('WP_HOME','http://example.com');
define('WP_SITEURL','http://example.com');

Se preferisci usare www in URL, usa invece questo codice

1
2
define('WP_HOME','http://www.example.com');
define('WP_SITEURL','http://www.example.com');

Non dimenticare di sostituire esempio.com con il tuo nome di dominio.

10.3 Perché questa soluzione funziona?

Tecnicamente parlando, www è un sotto dominio. Ciò significa che gli URL con www e senza di esso sono in realtà due domini diversi.

Modificando e aggiornando gli URL allo stesso indirizzo, risolverà il problema.

Una spiegazione tecnica più dettagliata di www vs naked domain è qui.

Inoltre, è importante notare che impostazioni errate nei campi Indirizzo WordPress e Indirizzo sito possono causare problemi di troppi reindirizzamenti in WordPress.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a risolvere il problema di timeout della sessione di WordPress.

11. Come risolvere il problema con il caricamento immagini in WordPress?

Recentemente, abbiamo pubblicato un articolo su come risolvere i problemi più comuni con le immagini in WordPress. 

Non molto tempo dopo, uno dei nostri utenti ci ha chiesto aiuto per uno strano problema di caricamento delle immagini che stava affrontando. 

Fondamentalmente non era in grado di caricare alcuna immagine in WordPress e, se il caricamento veniva eseguito, mostrerà le immagini nella libreria multimediale come danneggiate. In questo articolo, ti mostrerò come risolvere il problema di caricamento delle immagini in WordPress.

Questo problema è più comunemente causato da autorizzazioni file errate. La cartella dei tuoi upload dovrebbe avere le autorizzazioni di file corrette, altrimenti WordPress non sarà in grado di memorizzare i tuoi file o talvolta potrebbe non visualizzare nemmeno i file dalla directory di upload.

Per impostare i permessi di file corretti per la tua directory di upload, avrai bisogno di un cliente FTP, come Filezilla.

11.1 Il mio sito funzionava bene prima? Chi ha cambiato i permessi dei file?

Questo può accadere a causa di una serie di motivi. È possibile che il tuo provider di hosting WordPress abbia eseguito un aggiornamento e qualcosa ha causato la modifica delle autorizzazioni del file.

È anche possibile che un hacker abbia apportato tali modifiche durante il caricamento di un attacco backdoor . In caso di hosting condiviso mal configurato, è anche possibile che quando un utente installa un tema o un plugin da un’origine inaffidabile, lo script finisca per modificare in modo errato le autorizzazioni dei file per tutti.

Se tutto sta funzionando bene sul tuo sito, devi solo cambiare i permessi dei file tornando alla normalità. In caso di dubbi, chiedi supporto al tuo fornitore di hosting.

11.2 Come cambiare i premessi della cartella uploads e tutte le sottocartelle al suo interno

Collegati al tuo sito web usando il client FTP e poi vai alla cartella /wp-content/ e al suo interno vedrai la cartella /uploads/. Fai clic con il tasto destro sulla cartella uploads e seleziona Permessi file .

Si aprirà una nuova finestra di dialogo per i permessi dei file. 

All’inizio sarà necessario impostare i permessi dei file per la cartella /uploads/ e tutte le sottocartelle al suo interno su 744.

Per fare ciò, inserisci 744 nella casella del valore numerico, quindi seleziona la casella accanto a Includi sottocartelle. Infine, è necessario fare clic sul opzione “Applica solo alle cartelle”. Fai clic sul pulsante OK per applicare queste modifiche.

Filezilla inizierà ora ad applicare i permessi dei file alle directory.

Nota: se l’impostazione dei permessi della cartelle su 744 non sembra risolvere il tuo problema, prova a impostare i permessi su 755 .

11.3 Come cambiare i premessi dei file all’interno della cartella uploads e tutte le sottocartelle al suo interno?

Nel prossimo passaggio, dovrai impostare i permessi dei file per tutti i file nella directory dei caricamenti. Per fare ciò, fare clic destro sulla directory di upload e selezionare permessi file.

Nella finestra di dialogo cambia il valore numerico a 644. Seleziona la casella accanto a Includi sottocartelle. Infine, è necessario fare clic sul opzione Applica solo ai file. Fai clic sul pulsante OK per applicare queste modifiche.

Filezilla imposterà ora i permessi dei file per tutti i file. Una volta terminato, puoi tornare alla tua area amministrazione di WordPress e provare a caricare nuovamente le immagini.

Spero che queste informazioni ti hanno aiutato a risolvere il problema con il caricamento delle immagini in WordPress.

12. Guida completa per risolvere i problemi più comuni con le immagini in WordPress

WordPress viene fornito con alcuni strumenti abbastanza accurati per gestire e modificare le immagini. Purtroppo molti utenti, in particolar modo i meno esperti, non sono a conoscenza di queste funzionalità di modifica delle immagini in WordPress.

Se hai mai avuto dei dubbi riguardo alle immagini in WordPress sei nel posto giusto. In questo articolo tratteremo i problemi più comuni con le immagini in WordPress e ovviamente ti spiegherò come risolverli.

In basso vi è l’elenco dei problemi relativi alle immagini che tratteremo in questo articolo.

12.1 Come caricare immagini in WordPress?

I caricamenti di immagini in WordPress sono gestiti dal’uploader multimediale. Guarda questo breve video tutorial o continua a leggere il testo sotto il video.

Puoi inserire un’immagine nei tuoi contenuti facendo clic sul pulsante “Aggiungi media” nella schermata di modifica del’articolo o pagina.

Puoi anche caricare direttamente le immagini andando su Media » Aggiungi nuovo  per poi utilizzarle successivamente in un articolo o una pagina. Basta fare clic sui pulsanti Seleziona i file e quindi selezionare le immagini che si desiderano caricare.

12.2 Come allineare l’immagine a sinistra o a destra in WordPress?

Potresti aver notato come alcuni blog popolari utilizzino immagini con testo avvolto intorno ad esse, questo effetto viene ottenuto attraverso la funzione allineamento.

Guarda questo breve video per imparare a allineare le immagini in WordPress, o continua a leggere sotto il video.

Puoi scegliere in che modo allineare un’immagine mentre la carichi (prima di inserirla come immagine nel articolo o pagina) o, in alternativa, puoi utilizzare i pulsanti di allineamento sulla barra degli strumenti immagine direttamente nell’editor degli articoli.
Fai clic sull’immagine per selezionarla, poi fai clic sui pulsanti di allineamento per regolare l’allineamento (vedi video qui sopra).

12.3 Come aggiungere testo sotto le immagini (didascalie) in WordPress?

WordPress ti consente di aggiungere facilmente didascalie per le immagini. Dopo aver caricato un’immagine, l’uploader media di WordPress ti consente di fornire titolo dell’immagine, descrizione e didascalia È inoltre possibile aggiungere didascalie alle immagini esistenti modificandole.

Guarda questo breve tutorial video per capire come aggiungere del testo sotto le immagini (didascalie) in WordPress con estrema facilità.

12.4 Come creare una galleria immagini in WordPress per visualizzare le immagini in colonne e righe?

Spesso gli utenti ci chiedono come visualizzare ordinatamente le foto in colonne e righe. E’ possibile aggiungerle una per una in un articolo, ma questo diventerebbe lunghissimo con le immagini disposte una sotto l’altra. Il modo migliore per raggruppare le tue foto, invece,  è creare una galleria immagini in WordPress.
Guarda il tutorial video qui sotto o continua a leggere sotto dopo il video per capire come creare una galleria immagini in WordPress.

Dopo aver caricato le immagini, nell’uploader media fai clic sul link “Crea galleria” nella colonna di sinistra e scegli le immagini che vuoi aggiungere alla galleria. Una volta scelte le immagini, devi fare clic sul pulsante “Aggiungi nuova galleria” nell’angolo in basso a destra della schermata del media uploader.

A questo punto WordPress mostrerà le impostazioni della galleria. Puoi scegliere come collegare un’immagine, il numero di colonne, la dimensione delle immagini nella galleria, ecc.

Infine clicca “inserisci galleria” per terminare.

12.5 Creare gallerie di immagini responsive in WordPress

Noterai che le gallerie di immagini predefinite di WordPress non sono ottimizzate per dispositivi mobili. Quindi, se carichi spesso immagini e fotografie sul tuo sito WordPress, avrai bisogno di un adeguato plugin per le gallerie fotografiche.

Noi di TuttoWP raccomandiamo l’uso di Envira Gallery perché permette di creare facilmente gallerie di immagini  responsive sul tuo sito WordPress. Si tratta di un plugin che ha tutte le funzionalità che possono serverti, come ad esempio: creazione di album, modelli di esempio, abilità di condivisione social, ottime presentazioni, watermark, protezione tramite password, sistema di tagging, visualizzazione a schermo intero e molto altro ancora. Per la lista di tutte le funzionalità visita il loro sito ufficiale.

Consulta anche la documentazione del plugin per creare facilmente gallerie di immagini WordPress responsive con Envira.

Inoltre vi è anche una versione gratuita che puoi trovare sulla repository ufficiale di WordPress. Ecco il link per scaricare la versione lite del plugin Envira Gallery.

12.6 Come risolvere il problema con le anteprime mancanti per l’immagine in evidenza su WordPress?

La maggior parte dei temi WordPress ti consente di visualizzare un’immagine in evidenza per ogni tuo articolo. Ecco come impostare un’immagine in evidenza in WordPress per evitare la mancanza delle miniature sulla pagina del tuo blog. 

Sulla destra della pagina dove modifichi i contenuti del tuo articolo o pagina dovrebbe esserci un box come quello che vedi nello Screenshot qui sotto dove puoi impostare l’immagine in evidenza.

Se non vedi il box per l’immagine in evidenza nell’area di modifica del articolo, fai clic sul pulsante Impostazioni schermata nell’angolo in alto a destra dello schermo e seleziona la casella di controllo dell’immagine in evidenza.

Spunta la casella accanto ad Immagine in evidenza. In questo modo sarai in grado di aggiungere l’immagine.

Adesso dovresti poter vedere il box per aggiungere l’immagine in evidenza del il tuo articolo o pagina. Dopo aver caricato l’immagine in evidenza, è necessario fare clic sul pulsante Imposta immagine in evidenza.

Il risultato dovrebbe essere questo:

12.7 Come risolvere il problema con l’immagine in evidenza mostrata due volte su WordPress?

L’inserimento dell’immagine in evidenza nell’area dei contenuti del articolo è un errore comune commesso dai principianti. Dopo aver impostato un’immagine in evidenza, non è necessario inserire di nuovo la stessa immagine nell’editor del articolo insieme al contenuto

In questo modo, l’immagine in evidenza verrà visualizzata due volte. Una volta come immagine in evidenza, e una volta come immagine all’interno del tuo articolo. Puoi aggiungere tutte le immagini che vuoi nel tuo articolo, ma l’immagine in evidenza va inserita esclusivamente nella sezione corrispondente.

12.8 Immagine troppo grande? Come ritagliare le immagini in WordPress?

Quando si caricano le immagini dal telefono o dalla fotocamera, di solito queste risultano troppo grandi per essere pubblicate direttamente sul tuo blog o sito web. WordPress crea automaticamente immagini di piccole, medie e grandi dimensioni a partire dal tuo caricamento originale. A volte, tuttavia, potrebbe essere necessario ritagliare l’immagine in una dimensione diversa.

WordPress non è paragonabile a Photoshop ma include alcune funzioni basilari di modifica delle immagini per ridimensionare, ritagliare, capovolgere e ruotare le immagini.

Vai su Media »Aggiungi Nuovo e carica la tua immagine. Dopo aver caricato l’immagine, vedrai il tasto modifica accanto all’immagine caricata.

Cliccando su di esso si aprirà la schermata Modifica Media dove troverai il pulsante Modifica Immagine. Questo aprirà l’editor di immagini di WordPress.

Nella schermata dell’editor di immagini, Troverai i pulsanti per eseguire alcune attività basilari di modifica delle immagini come ritaglio, rotazione, ridimensionamento, ecc.

12.9 Come aggiungere un’immagine di intestazione in WordPress?

Un’immagine di intestazione in WordPress è una caratteristica del tema. Molti temi gratuiti e premium di WordPress vengono forniti con il supporto per l’immagine dell’intestazione.

Puoi caricare la tua intestazione personalizzata da Aspetto »Personalizza. WordPress ti permetterà di impostare i requisiti di dimensione per l’immagine dell’intestazione.
Se carichi un’immagine della dimensione esatta, verrà usata così com’è. Tuttavia, se carichi un’immagine di dimensioni maggiori o diverse, ti verrà chiesto di ritagliare l’immagine per adattarla alla dimensione dell’immagine dell’intestazione.

12.10 Come aggiungere un’immagine di sfondo in WordPress?

Proprio come l’immagine dell’intestazione, l’immagine di sfondo è una caratteristica dei temi WordPress.

Visita Aspetto »Personalizza per avviare la personalizzazione del tema. Se riesci a vedere l’opzione Immagine di sfondo, il tuo tema supporta gli sfondi personalizzati.

Carica semplicemente un’immagine dal tuo computer o scegline una dalla libreria media. Una volta scelta l’immagine potrai vedere l’anteprima e altre opzioni per l’immagine di sfondo.

Puoi affiancare l’immagine, renderla uno sfondo fisso o permetterne lo scorrimento. Salva le tue modifiche e visualizza l’anteprima del tuo sito web.

12.11 Come trovare immagini gratis per i tuoi articoli?

Le immagini possono far risaltare i tuoi articoli ed aiutarti ad esprimere ciò che vorresti. Tuttavia occorre rispettare i diritti d’autore o cercare di trovare immagini che sei autorizzato a usare legalmente. Molto spesso i nostri lettori ci chiedono come trovare le migliori immagini da usare nei loro articoli, ecco qualche consiglio.

Esistono molti siti in quali è possibile trovare immagini gratuite da utilizzare. Tuttavia, noterai presto che le immagini su questi siti sembrano sovra utilizzate e generiche. Per maggiori informazioni consulta il nostro articolo con la nostra lista delle migliori fonti per le immagini di dominio pubblico e con licenza CC0 su Internet.

12.12 Come taggare le immagini in WordPress?

Se gestisci un blog fotografico, noterai che WordPress non ti consente di ordinare e catalogare le tue immagini. Non sarebbe bello se tu potessi aggiungere dei tag alle tue immagini, in modo che tu e i tuoi utenti possiate sfogliarle facilmente?

Fortunatamente, ci sono alcuni ottimi plugin che ti permettono di fare proprio questo. Per un blog relativo alla fotografia, l’opzione migliore è utilizzare l’ addon Tags di Envira.

Envira Gallery ti consente di creare gallerie immagini in WordPress. Usando i tag, inoltre,  i tuoi utenti possono facilmente filtrare e ordinare le foto senza ricaricare le pagine.

Se non vuoi utilizzare una soluzione professionale come Envira Gallery, è possibile utilizzare il plugin gratuito WP MediaTagger. Tieni però presente che non è più aggiornato da un bel po’ di tempo. Personalmente l’ho provato sul mio sito di prova e funziona perfettamente, tuttavia ti consiglio un backup del tuo intero sito web prima di procedere con la prova di questo plugin.

12.13 Come importare immagini esterne in WordPress?

Questa domanda si presenta spesso quando si sta migrando un su WordPress dato che alcune immagini sul tuo sito potrebbero ancora puntare a posizioni precedenti.

In particolare, gli utenti che spostano il loro blog da Blogger, Squarespace o WordPress.com potrebbero dover affrontare questo problema.

Mentre le immagini sul tuo sito possono apparire correttamente, stanno ancora caricando da una fonte esterna. Per risolvere questo problema tutto ciò che devi fare è installare e attivare il plugin Import External Images

Il plugin controllerà i tuoi articoli per immagini esterne e te le mostrerà. Sarai tu a decidere se importarle con il click di un pulsante.

12.14 Come rendere obbligatoria l’immagine in evidenza per li articoli in WordPress?

Quando si ha un sito multi autore in WordPress, potrebbe capitare che alcuni di essi non abbiano familiarità con la funzionalità dell’immagine in evidenza o che si dimentichino di aggiungerla prima di pubblicare un articolo.

In questo caso puoi ricordare a te stesso o ai tuoi utenti di caricare un’immagine in evidenza ogni volta che vogliono pubblicare un articolo in WordPress. Puoi farlo installando e attivando il plugin gratuito Require Featured Image.

Una volta attivato, il plugin mostrerà una casella di notifica nell’area di modifica del articolo, informando gli utenti che questo post richiede un’immagine in evidenza per essere pubblicato. Una volta attivato ne tu ne i tuoi utenti sarete in grado di pubblicare un articolo senza un’immagine in evidenza.

12.15 Come impostare un’immagine in evidenza predefinita in WordPress?

Trovare l’immagine perfetta per ogni articolo è un compito difficile. A volte potresti non voler aggiungere un’immagine in evidenza ad un articolo, ma la pagina del blog dove mostri i tuoi articoli potrebbe mostrarsi un po’ bruttina con articoli senza l’immagine in evidenza. In questi casi può essere utile un’immagine predefinita in evidenza, utilizzata quando un articolo non ha una sua immagine.

Puoi impostare un’immagine predefinita aggiungendo manualmente del codice nel file functions.php del tuo tema oppure puoi impostare il plugin per l’immagine in evidenza di cui abbiamo parlato in precedenza. In entrambi i casi se non avrai voglia di aggiungere un immagine in evidenza sarà utilizzata in automatico quella predefinita.

WordPress crea più copie di ogni immagine caricata in diverse dimensioni e per impostazione predefinita aggiunge un collegamento al file immagine originale. Puoi impostare il link predefinito su “none” per rimuovere il link, ma farlo manualmente ogni volta che carichi un’immagine è un po’ fastidioso.

Per velocizzare le operazioni puoi impedire a WordPress di aggiungere un collegamento aggiungendo questo codice nel file functions.php del tuo tema o in un plugin specifico per il tuo sito.

function wpb_imagelink_setup() {
    $image_set = get_option( 'image_default_link_type' );
     
    if ($image_set !== 'none') {
        update_option('image_default_link_type', 'none');
    }
}
add_action('admin_init', 'wpb_imagelink_setup', 10);

Spero che queste informazioni ti hanno aiutato a risolvere il problema che avevi con le immagini.

13. Come risolvere l’errore “Sei sicuro di voler riprovare” in WordPress?

Ogni tanto su WordPress puoi incontrare errori per la connessione al database, errori di memoria esaurita.

Questi errori sono in sono in qualche modo utili perché ti dicono esattamente quale e il problema che li sta causando.

Poi ovviamente ci sono errori come “Sei sicuro di voler riprovare?” che non forniscono alcuna informazione perché ci sono troppi fattori che possono causare questo problema.

In questo articolo, ti mostro come investigare e correggere l’errore Sei sicuro di voler riprovare? in WordPress

13.1 Perché e quando viene generato questo errore?

Questo errore viene generato di solito quando WordPress verifica il Nonce all’interno di un URL di amministrazione e questa verifica fallisce.

I nonce sono chiavi o numeri univoci che possono essere generati da un tema, un plugin o un file dal core di WordPress a scopo di verifica.

I nonce aggiungono un strato di sicurezza per proteggere gli URL di WordPress, formulari e chiamate ajax da abusi.

Puoi trovare più informazioni a riguardo dei nonce sul codex in lingua inglese: https://codex.wordpress.org/WordPress_Nonces

13.2 Come scoprire la causa del errore Sei sicuro di voler riprovare sul tuo sito WordPress?

Come ti dicevo prima una delle cause che può generare questo problema sono i temi, i plugin e i file del core di WordPress.

Andando per esclusione non possiamo andare a lavorare sui file del core di WordPress. Quello sara l’ultimo passo.

Il tema e molto più facile e andremo ad investigarlo per secondo. Iniziamo con i plugin perché sicuramente ne avrai un bel po installati e attivati. Quindi le probabilità che uno di questi generi questo problema e veramente altissimo.

Quindi l’ordine per la nostra investigazione e:

  1. I plugin installati sul tuo sito
  2. Il tema attualmente attivo
  3. I file del core di WordPress.

Sei pronto? Iniziamo subito.

13.3 Come disattivare e investigare i tuoi plugin via FTP o gestore file del hosting?

Dal momento che un plugin disattivato può ancora causare il problema devi assicurarti che nessun plugin sia installato sul tuo sito.

Attenzione: Non devi cancellare nessuno dei tuoi plugin. Qui sotto ti spiego come fare esattamente.

Quello che devi fare e collegarti via FTP al tuo spazio web o entrare dal gestore file del tuo hosting e andare nella cartella /wp-content/plugins/ e rinominare la cartella plugins con un’altro nome.

A me personalmente piace togliere la s finale. Adesso devi andare nella tua area di amministrazione WordPress nella pagina dei plugin installati e vedrai una notifica che ti dice dei plugin disattivati.

A questo punto cerca di replicare l’errore. Se questo non accade più significa che uno dei tuoi plugin stava causando questo problema.

Rinomina la cartella alla quale hai cambiato il nome prima e dagli il nome plugins. Assicurati che il percorso e cosi /wp-content/plugins/

Adesso dovrai andare r attivare i plugin uno alla volta e ogni volta che attivi un plugin cerca di replicare l’errore.

Quando questo errore si ripresenta ti fa solo capire che il plugin che hai attivato prima e il colpevole. Non ti rimane che trovare un sostituto per il plugin colpevole e boom. Problema risolto.

Si lo so sembra un compito arduo però e il metodo migliore per qualcuno alle prime armi con WordPress. 

Se invece hai finito di attivare tutti i plugin e nessuno di questi genera l’errore ti consiglio di procedere con l’investigazione del tema.

13.4 Come scoprire se e il tema a causare il problema Sei sicuro di voler riprovare su WordPress?

Se i plugin non causavano il problema le probabilità che sia il tema a causare il problema sono del 50%. Perché l’altra causa sono i file del core di WordPress di quale andremo a parlare fra poco.

Il procedimento e simile a quello dei plugin. Naviga via FTP o gestore file del tuo hosting a /wp-content/temi/ e rinomina la cartella in temi-old.

Adesso crea una nuova cartella temi e copia uno dei temi di default di WordPress all’interno di questa nuova cartella.

Una volta fatto vai nella tua area di amministrazione WordPress Aspetto >> Temi e vedrai una notifica che ti dice che il tema attivo e rotto e che sarà attivato il tema predefinito di WordPress.

Adesso che il tema predefinito e attivo prova a riprodurre l’errore. Se non si ripete più allora il tema sta causando questo errore e le opzioni che hai sono:

  1. Contattare il sviluppatore del tema e spiegarli la situazione cosi lui può darti una mano a risolvere il tuo problema. Se si tratta di un tema gratuito le probabilità che questo ti aiuti non sono altissime.
  2. Mi auguro che il sviluppatore ti abbia aiutato senno dovrai sicuramente assumere un esperto WordPress per aiutarti a risolvere il problema.

Come soluzione estrema sarebbe quello di cambiare il tema però anche in quel caso ti consiglio di chiedere l’aiuto di qualche esperto WordPress che ti può assisterti in tutto il processo dalla scelta del tema fino al trasferimento di tutti i contenuti del tuo attuale sito e ovviamente se non si vuole cambiare il design questo può fare in modo che il sito con il nuovo tema sia il più simile al vecchio possibilmente.

13.5 Cosa fare se non riesci a trovare la fonte del problema?

Beh qui la faccenda e un pochino più complicata, ma non troppo ad essere sincero.

Sappi che per procedere dovrai assicurati che hai un backup completo recente preferibilmente se lo fai adesso e assicurati che sai esattamente come fare il ripristino da questo backup in caso di problemi. Se non hai mai fatto un backup del tuo sito WordPress inizia a informarti sui 7 migliori plugin per il backup WordPress.

13.6 Dopo e soltanto dopo che hai eseguito il backup procedi cosi.

Accedi via FTP o dal gestore file del tuo hosting e dirigiti nella cartella principale della tua installazione di WordPress.

Per essere sicuri verifica che e la cartella in quale ci sono le seguenti cartelle; wp-content, wp-admin e wp-includes oltre a vari file tra quali il file wp-config-php

Scarica il file wp-config.php sul tuo desktop perché ti servirà tra un momento.

Adesso che sei dentro la cartella principale della tua installazione di WordPress seleziona tutti i file e le cartelle tranne la cartella wp-content e eliminali.

Quindi devi eliminare tutti i file e le cartelle tranne la cartella wp-content. Questo perché questa cartella contiene tutti i contenuti che hai caricato sul tuo sito web.

13.7 Scarica e estrai WordPress sul tuo computer

Adesso scarica una copia di nuova di zecca di WordPress direttamente dal loro sito ufficiale qui https://it.wordpress.org/

Nel menu sopra clicca il tasto Scarica WordPress per scaricare l’ultima versione di WordPress in italiano. Usa winzip per estrare i file dentro una cartella sul tuo desktop.

Ci siamo quasi.

Apri la cartella dove hai estratto WordPress, cancella la cartella wp-content (ti ricordi sul hosting ci sta soltanto la cartella wp-content perchè le altre le abbiamo cancellate prima).

Adesso carica tutti i file sul tuo hosting cosi da ricomporre i file della tua installazione WordPress. Apri il file wp-config.php che hai salvato prima sul desktop e cerca la riga che parla di Chiavi di autenticazione e cancella tutte le righe che iniziano con define

Una volta fatto salva e carica il file wp-config.php sul tuo hosting nella cartella principale. Ora riprova e vedi se l’errore si presenta di nuovo.

Spero che queste informazioni ti hanno aiutato a risolvere questo problema molto fastidioso. Se hai domande o dubbi fammelo sapere qui sotto nei commenti e farò del mio meglio per risponderti.

14. Come risolvere il problema “momentaneamente non disponibile per manutenzione programmata” in WordPress?

WordPress ha aggiunto il supporto per gli aggiornamenti automatici nella versione 3.7 e consente a WordPress di aggiornarsi in automatico. 

Un problema comune durante l’aggiornamento su hosting WordPress condiviso è che il processo di aggiornamento potrebbe scadere, lasciando il tuo sito in modalità di manutenzione e inaccessibile. 

In questo articolo, ti mostreremo come correggere l’errore “Momentaneamente non disponibile per la manutenzione programmata” in WordPress.

14.1 Perché si verifica l’errore di manutenzione?

La pagina della modalità di manutenzione non è tecnicamente un errore. È una pagina di notifica. 

Durante il processo di aggiornamento, WordPress scarica i file di aggiornamento necessari sul server, li estrae e installa nuovi file. WordPress mette anche il tuo sito in modalità di manutenzione e ti mostra la notifica “Momentaneamente non disponibile per la manutenzione programmata” durante il processo.

Se tutto funziona normalmente, questo avviso verrà probabilmente visualizzato solo per pochi secondi. Tuttavia, a volte a causa della risposta lenta di un serve o di un problema di memoria insufficiente, lo script di aggiornamento potrebbe scadere o essere interrotto. 

Quando ciò accade, WordPress non ha la possibilità di portare il tuo sito fuori dalla modalità di manutenzione. E quindi rimane bloccato sulla pagina di notifica “Momentaneamente non disponibile per la manutenzione programmata”.

14.2 Come risolvere l’errore di manutenzione in WordPress?

La prima cosa che dovresti fare è assicurati che il tuo sito sia aggiornato correttamente all’ultima versione di WordPress. Un aggiornamento incompleto o interrotto può causare problemi quando il sito esce dalla modalità di manutenzione. Consulta la questa guida su come aggiornare manualmente WordPress tramite FTP.

Una volta aggiornato WordPress, tutto ciò che devi fare è eliminare il .maintenancefile dalla cartella principale del tuo sito tramite FTP. 

Se non riesci a vedere il file .manutenzione nella directory principale del tuo sito, assicurati di aver configurato il tuo client FTP per mostrare i file nascosti. In Filezilla, puoi forzarlo a mostrare i file nascosti facendo clic su Server »Forza la visualizzazione dei file nascosti dalla barra dei menu.

WordPress crea un .maintenancefile durante il processo di aggiornamento che indica che il tuo sito è in modalità di manutenzione. A meno che questo file non venga rimosso, il sito rimarrà nella modalità di manutenzione e gli utenti continueranno a vedere la notifica.

14.3 Come personalizzare la notifica della modalità di manutenzione?

Una soluzione più semplice per evitare di mostrare la notifica della modalità di manutenzione predefinita in WordPress consiste nel reindirizzare i visitatori a una pagina di manutenzione temporanea in WordPress. 

Dovrai mettere il tuo sito in modalità di manutenzione prima di aggiornare o apportare modifiche che potrebbero temporaneamente rendere il tuo sito inaccessibile agli utenti.

Tuttavia, se non si desidera passare manualmente mettendo il sito in modalità di aggiornamento, è possibile creare una pagina di modalità di manutenzione in WordPress senza utilizzare un plug-in. Basta creare un nuovo file maintenance.php sul desktop e incolla il codice qui sotto al suo interno.

Carica questo file nella directory wp-content del tuo sito WordPress. Ora ogni volta che aggiorni il tuo sito WordPress mostrerà questa pagina durante la modalità di manutenzione. Puoi usare il CSS per personalizzare questa pagina come meglio ti piace.

Ci auguriamo che questo articolo ti abbia aiutato a risolvere il problema momentaneamente non disponibile per manutenzione programmata in WordPress.

15. WordPress non invia le mail: Guida completa per risolvere questo fastidioso problema?

Il sintomo più comune e che non ricevi nessun tipo di email dai tuoi formulari di contatto e neanche notifiche generali di WordPress.

Questo problema capita spesso sui hosting condivisi dove i provider disabilitano o limitano il modulo per l’invio delle email per proteggere i loro server da abusi.

[Risolvi il problema WordPress non invia le mail]

16. Come risolvere i problemi con i feed RSS in WordPress?

La grande parte dei problemi con i feed RSS in WordPress sono causati dalla formattazione. Vedrai errori come:

XML Parsing Error: XML or text declaration not at start of entity
Location: http://example.com/feed
Line Number 2, Column 1:

In base al browser che usi, il messaggio di errore può variare. Puoi vedere questo errore se visiti la pagina del tuo feed RSS nel browser.

Warning: Cannot modify header information – headers already sent by (output started at /home/username/example.com/wp-content/themes/twentysixteen/functions.php:433) in /home/username/example.com/wp-includes/pluggable.php on line 1228

WordPress usa il XML per i feed RSS. Una linea mancante o un spazio extra possono rovinare i tuoi feed RSS su WordPress.

[Vai e risolvi i problemi con i feed RSS su WordPress]

17. Come risolvere l’errore 403 accesso negato in WordPress?

L’errore 403 accesso negato viene mostrato quando i permessi del tuo server non permettono l’accesso a una pagina specifica. Per questo di solito questo errore viene accompagnato da questo testo:

403 Forbidden – You don’t have permission to access ‘/’ on this server.
Additionally, a 403 Forbidden error was encountered while trying to use an ErrorDocument to handle the request.

Ci sono diversi scenari in quali puoi incontrare questo errore. Permessi sbagliati dei file e delle cartelle, plugin o tema di scarsa qualità e la configurazione del server sono tra i colpevoli più comuni.

[Risolvi l’ errore 403 su WordPress]

18. Come risolvere il problema dei troppi re indirizzamenti in WordPress?

Questo errore succede di solito per colpa di una configurazione sbagliata nei re indirizzamenti. WordPress ha una struttura SEO friendly che usa la funzione dei re indirizzamenti. Ci sono anche tanti plugin popolari che usano questa funzione.

Per colpa di un’errore di configurazione in uno di questi strumenti il tuo sito finisce per reindirizzare li utenti a un URL che li sta attualmente reindirizzando indietro al URL di partenza. Questo porta a un redirect loop per il tuo browser che rimane intrappolato fra queste due pagine.

[Risolvi il problema dei troppi re indirizzamenti su WordPress]

19. Come risolvere errore “Impossibile scrivere il file sul disco” su WordPress?

Questo errore può essere generato da diversi fattori. Il più comune e quello dei permessi sbagliati per le cartelle presenti sul tuo hosting WordPress.

Ogni singolo file e cartella del tuo sito ha dei permessi. Il tuo server web controlla l’accesso a questi file basandosi su questi permessi. Di permessi sbagliati per una cartella puo impedirti di scrivere file. Questo significa che il tuo server web non può più scrivere file in quella determinata cartella.

[Risolvi l’errore impossibile scrivere file sul disco su WordPress]

20. Come risolvere il problema “Questo sito contiene programmi dannosi” in WordPress?

Google contrassegna i siti web con questo avviso se trovano codice sospetto che potrebbe essere un malware o un trojan.

La ragione e che il tuo sito WordPress e stato compromesso e adesso viene usato per distribuire del codice sospetto.

Un’altra ragione per questo errore e la pubblicazione di annunci di bassissima qualità da reti molto dubbi. Alcuni di questi network mostrano annunci che portano a siti che distribuiscono malware o codice sospetto.

[Risolvi il problema questo sito contiene programmi dannosi su WordPress]

21. Come risolvere il problema della mancata pubblicazione di articoli programmati per la pubblicazione in WordPress?

WordPress ha questa fantastica funzione che ti permette di programmare degli articoli per essere pubblicati in un preciso momento. Moltissimi blogger sopratutto quelli che viaggiano sfruttano tantissimo questa funzione.

A volte pero succede che per qualche strana ragione WordPress manca la pubblicazione. Se questo ti e successo già più di una volta allora forse e arrivato il momento di risolvere questo problema una volta per tutte.

[Risolvere il problema della mancata pubblicazione programmata su WordPress]

22. Come risolvere errore Fatal error: maximum execution time exceeded in WordPress?

WordPress e realizzato usando in grande parte il linguaggio di programmazione PHP. Per proteggere il tuo hosting WordPress da abusi esiste un limite di tempo per il quale un script viene eseguito.

Alcuni provider di hosting WordPress hanno impostato il limite di tempo più alto alcuni più basso. Quando un script arriva al tuo tempo massimo di esecuzione allora viene generato questo errore maximum execution time exceeded.

[Risolvi errore maximum execution time exceeded su WordPress]

23. Come risolvere il problema con le anteprime errate su Facebook in WordPress?

Ci sono molte ragioni che potrebbero impedire a Facebook di indovinare l’immagine giusta da mostrare per l’anteprima. Una delle ragioni più comuni e che ci sono più di un’immagine nel tag og:immage e la tua immagine in evidenza e più piccola in dimensione del resto delle immagini.

Facebook usa i tag Open Graph (og), e plugin come Yoast SEO li aggiungono in automatico o li puoi personalizzare per ogni singola pagina, articolo, prodotto se proprio lo desideri.

[Risolvi il problema delle anteprime errate su Facebook con WordPress]

24. WordPress continua a disconnettersi dal tuo conto: Guida per risolvere

WordPress imposta un cookie nel tuo browser per autentificare una sessione di login. Questo cookie viene salvato per il URL che hai impostato nelle impostazioni di WordPress.

Se cerchi di accedere usando un url diverso da quello impostato allora WordPress non sarà in grado di autentificare la tua sessione e quindi di eseguire il login.

[Risolvi il problema di WordPress che continua a disconnettersi]

25. Come risolvere il problema con il contenuto misto su WordPress?

I problemi di contenuto misto su WordPress sono causati di solito da problemi con le impostazioni HTTPS. 

Di base su un sito WordPress con il SSL abilitato tutte le risorse del sito vengono caricate usando HTTPS. Il tuo sito avrà sicuramente contenuti che usano ancora link HTTP e proprio per questo che viene generato questo errore che ti dice che alcune risorse non vengono caricate usando HTTPS

Per sistemare questo problema devi trovare tutti gli url HTTP e cambiarli in HTTPS. Puoi farlo manualmente o con un plugin.

[Risolvi i problemi con il contenuto misto su WordPress]

26. Come risolvere il problema con il tasto aggiungi media che non funziona in WordPress?

Il tasto aggiungi media sulle schermate di WordPress usa JavaScript per lanciare la libreria media e il caricatore.

A volte per colpa di conflitti tra temi e WordPress il JavaScript smette di funzionare.

Quello che succede e che WordPress combina in automatico tutti i script all’interno dell’area di amministrazione per migliorare le prestazioni. Quando un plugin o un tema ha dei problemi, questo si può riflettere anche in altre aree di WordPress.

[Risolvi il problema del tasto aggiungi media che non funziona su WordPress]

27. Come risolvere errore 502 bad gateway in WordPress?

L’errore 502 Bad Gateway e un’altro errore che può apparire sul tuo sito WordPress. Di solito e causato quando la richiesta di un utente al server ci mettere troppo tempo per processare e non da nessun tipo di errore.

Questo errore può essere causato da un picco di traffico, da un tema o un plugin o semplicemente da un configurazione sbagliata sul hosting.

[Ecco qui come risolvere il errore 502 bad gateway su WordPress]

28. Come risolvere errore 503 Servizio non disponibile in WordPress?

Questo errore 503 servizio non disponibile e di solito causato da un script PHP che non risponde (non al telefono eh :D).Questo script puo essere un plugin WordPress, un tema WordPress o semplicemente un snippet di codice che hai aggiunto al tuo sito.

Può essere causato da troppo carica sul server, un problema con il server o un attacco di forza brutta. In questi casi di solito il problema si risolve da solo in poco tempo. Se invece non si risolve allora dovrai investigare e risolvere questo problema WordPress.

[Risolvi errore 503 servizio non disponibile su WordPress]

29. Come risolvere errore 504 Gateway timeout su WordPress?

Questo errore 504 Gateway timout e di solito causato quando una richiesta del tuo server viene processata tramite un proxy o firewall e quindi fallisce.

Questo errore e frequente se usi un firewall per WordPress come Sucuri o Cloudflare.

[Risolvi errore 504 gateway timeout su WordPress]

30. Come risolvere errore failed to open stream in WordPress?

L’errore failed to open stream capita perché WordPress non e in grado di caricare un file menzionato nel codice del sito. A volte WordPress continua a caricare il sito e ti mostrerà solo un messaggio di avvertimento, in altri casi risulterà in un errore

Il messaggio di errore può essere diverse, dipende dove e stato generato l’errore e cosa lo ha causato. In ogni istanza l’errore failed to open stream sarà seguito da un motivo, ex: permissione denied, no such file or directory, operation failed, etc..

[Risolvi errore failed to open stream in WordPress]

31. Come risolvere il errore 429 in WordPress?

Questo errore 429 in WordPress e una misura di sicurezza per proteggere i server da abusi. Questo errore viene generato quando ci sono troppe richieste al server.

Se invece il tuo server non e configurato come deve può bloccare l’accesso ai motori di ricerca e altre API di accedere al tuo sito.

Per risolvere questo problema dovrai trovare il codice che causa il problema di solito all’interno di qualche plugin pero può succedere che sia all’interno del tema sopratutto se usi uno di quei temi che fanno tutto con mille funzioni.

[Risolvi errore 429 troppe richieste su WordPress]

32. Come risolvere errore 413 Request Entity Too large in WordPress?

Questo errore si verifica in genere quando si tenta di caricare un file di grandi dimensioni che superano il limite massimo di caricamento consentito.

Il tuo server web non riuscirà a caricare il file e vedrai questo errore 413 Request Entity Too Large

Normalmente, la maggior parte delle società di hosting per WordPress ha i propri server configurati, in modo che gli utenti di WordPress possano facilmente caricare immagini di grandi dimensioni e altri media.

Tuttavia, a volte questa impostazione non è abbastanza alta per caricare file di temi o plugin di grandi dimensioni.

[Risolvi errore 413 Requested Entity Too Large su WordPress]

33. Come disattivare gli errori PHP in WordPress?

Il tuo sito WordPres a volte mostra errori o avvertimenti dentro la tua area di amministrazione o direttamente sul sito (visibile a tutti li utenti). Questi errori non impediscono la visualizzazione del tuo sito. Sono molto utili nel investigare i problemi che stati riscontrando. E poco professionale mostrare questi errori e warning sul front-end del tuo sito

WordPress viene con alcuni trucchi di configurazione che ti permettono di controllare li errori PHP e il modo in quale vengono mostrati. Devi soltanto andare a disabilitare questa funzione che mostra li errori PHP su WordPress

[Vai per disattivare errori PHP su WordPress]

34. Come risolvere l’errore Warning: Si è verificato un errore inaspettato. Deve esserci un errore con WordPress.org o con la configurazione di questo server?

WordPress viene fornito con un sistema di gestione degli aggiornamenti che verifica regolarmente per aggiornamenti disponibili su WordPress.org.

Il tuo sito fallisce a collegarsi con WordPress.org per colpa di un errore di configurazione sul tuo hosting, cosa che porterà a questo errore.

Eseguire li aggiornamenti regolarmente e molto importante sia per le prestazioni del tuo sito ma sopratutto per la sicurezza. Per questo devi sistemare questo problema il prima possibile cosi puoi riprendere ad eseguire tutti li aggiornamenti.

[Risolvi errore warning errore inaspettato su WordPress]

35. Come risolvere errore Installazione fallita: La directory di destinazione esiste già su WordPress?

Questo errore succede di solito durante l’installazione di un tema WordPress o plugin WordPress. WordPress estrae i file del tema o del plugin in una cartella che nomina con il nome del file stesso.

Se esiste già una cartella con quel nome, WordPress annulla l’installazione mostrando un messaggio di errore molto simile a questo:

Destination folder already exists. /home/user/example.com/wp-content/plugins/wpforms/

Plugin install failed.

Per risolvere questo problema devi semplicemente cancellare la cartella che esiste già e riprovare l’installazione.

[Risolvi errore la directory di destinazione esiste già su WordPress]

36. Come risolvere l’errore “Attualmente è in corso un altro aggiornamento” su WordPress?

Questo errore viene generato di solito durante il processo di aggiornamento del core di WordPress. Se un utente inizia un aggiornamento mentre c’e già in corso un aggiornamento allora vedrai questo errore.

Quello che succede e che WordPress imposta un blocco sulla base di dati. Questa opzione previene che vengono eseguiti aggiornamenti simultanei. Questo blocco sparisce in automatico dopo un po.

Se invece non sparisce o sei di fretta e non vuoi aspettare puoi rimuoverlo manualmente.

[Risolvi il errore Attualmente è in corso un’altro aggiornamento su WordPress]

37. Come risolvere errore Non posso salvare la chiave di reset nel database in WordPress?

This error forces the login page to keep refreshing and wouldn’t allow you to save the password reset key. While the front-end of your website works normally, you wouldn’t be able to login and work on your website.

It is caused by the lack of disk space on your WordPress hosting account. Since there is no more disk space, WordPress fails to save new data into the database. The easy way to fix this is to simply delete a few unnecessary files from your website.

[Risolvi errore Non posso salvare la chiave di reset nel database di WordPress]

38. Come risolvere il problema “Manca una cartella temporanea” su WordPress?

Questo errore viene generato quando WordPress non ha accesso alla cartella che il PHP usa per stoccare i file temporanei. Questo errore influenza il funzionamento di alcune funzioni di WordPress fra quali caricamenti di file media, installazione di nuovi temi e plugin, etc.

Per sistemare questo errore dovrai definire una cartella temporanea cosi WordPress la può usare o semplicemente puoi chiedere al tuo hosting WordPress di sistemare questa faccenda per te.

[Risolvi problema Manca una cartella temporanea su WordPress]

39. Come risolvere i problemi con Pluggable.php File su WordPress?

Il file Pluggable.php contiene alcune funzioni del core di WordPress che gli utenti e i sviluppatori possono sovrascrivere con i loro snippet di codice. Se per caso un plugin o un tema fallisce nel gestire queste funzioni correttamente allora ti uscirà un errore simile a questo:

Warning: Cannot modify header information – headers already sent by (output started at /home/username/demosite/wp-content/themes/mytheme/functions.php:1035) in /home/username/demosite/wp-includes/pluggable.php on line 1179

A volte sarai in grado di continuare a lavorare sul tuo sito anche se viene generato questo errore, a volte invece l’errore può essere fatale e quindi rendere il tuo sito inaccessibile.

[Risolvi i problemi con il file pluggable.php in WordPress]

Questo e tutto, mi auguro che questa guida ti ha aiutato a risolvere i problemi WordPress che stavi riscontrando.

In ogni caso se riscontri problemi con qualcuna di queste soluzioni i nostri esperti WordPress possono assisterti in qualsiasi momento e aiutarti a risolvere qualsiasi problema che tu stai riscontrando.

Ti basta usare il modulo di contatto che trovi in basso a destra su qualsiasi pagina del nostro sito.

Ho inoltre messo in piedi un gruppo gratuito su Facebook per tutti gli utilizzatori di WordPress, il gruppo e aperto a tutti quanti e dentro puoi fare domande, chiedere aiuto e sopratutto confrontarti con veri professionisti che usano WordPress per tutti i loro progetti online. Il gruppo si chiama Utilizzatori WordPress e lo puoi trovare qui.

Se ti sei appena iscritto al nostro gruppo facci un saluto! Non mordiamo sai.

Hai trovato utile questo articolo?

Fallo sapere a tutti a quanti lasciando una tua valutazione (da 1 a 5 stele) qui sotto. A te non costa nulla, ma per me significa tantissimo, sopratutto se il tuo sarà un voto a 5 stele.

Media Voto 4.9 / 5. Votanti totali 7

Nessuno ha ancora votato.

Mi dispiace che questo articolo non ti e stato utile

Aiutami a migliorare

Mi puoi gentilmente dare qualche suggerimento?

2 commenti su “39 problemi/errori comuni di WordPress e come risolverli”

  1. Salve. Quando pubblico un articolo sul mio blog wp con tema newspaper,al momento di pubblicare esce un punto esclamativo e l’articolo pubblicato perde tutte le formattazioni.
    Inoltre dalla bacheca se richiamo i media non vedo più nulla, i media non si vedono più.
    A cosa é dovuto?

    1. Ciao Giuseppe, le cause possono essere multipli. Hai tutto aggiornato? WordPress, temi e plugin? Se no aggiorna tutto poi rivedi se i problemi si ripresentano. Se invece hai tutto aggiornato dovresti provare se ci sono incompatibilità tra temi e plugin. Fammi sapere se hai risolto o meno?

Hai qualche domande o qualcosa da aggiungere? Fammelo sapere con un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito usiamo i cookie. Tracciamo in maniera del tutto anonima le azioni dei nostri utenti. Visita il Centro Privacy per ulteriori informazioni o Impostazioni Privacy per modificare le tue preferenze.

Privacy Settings saved!
Impostazioni Privacy

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito abbiamo bisogno che accetti l'uso dei seguenti cookie tecnici:
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • wp-settings-time-2
  • wp-settings-2
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Usiamo WooCommerce come sistema di acquisto. Per il carrello e l'elaborazione degli ordini verranno memorizzati 2 cookies. Questi cookie sono strettamente necessari e non possono essere disattivati.
  • woocommerce_cart_hash
  • woocommerce_items_in_cart

Monitoriamo in maniera del tutto anonima i visitatori di questo sito con lo scopo di avere un resoconto sul nostro lavoro e per migliorare sia il nostro sito sia il nostro servizio.
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Torna su

Condividi con un amico